Consigli utili per l’alimentazione nel primo anno di vita

Una piccola guida per genitori di bambini di 0-12 mesi rispetto a: allattamento, igiene orale e svezzamento. Cosa c’è da sapere e quando rivolgersi a un logopedista?

COSA BISOGNA SAPERE SULL’ALLATTAMENTO?

L’allattamento al seno è raccomandato nei primi 5-6 mesi di vita e comporta benefici sia per il bambino, che per la mamma. L’attività che il bambino svolge durante la suzione al seno è una vera e propria ginnastica che le strutture anatomiche del volto eseguono, determinando dei benefici importanti per il corretto sviluppo delle strutture ossee e muscolari.

La suzione nutritiva è un complesso meccanismo in cui il bambino deve coordinare suzione, deglutizione, respirazione per potersi alimentare per questo non è un’attività così facile per tutti i neonati e talvolta possono esserci delle difficoltà.

Se l’allattamento al seno risulta difficile si può provare ad utilizzare il tiralatte e un biberon con tettarella in silicone, che abbia la forma più simile possibile al seno materno.
È importante alternare il biberon a tentativi di attaccamento al seno per favorire la produzione di latte.

In presenza di coliche, esistono biberon appositi per ridurle.

ALCUNE SEMPLICI REGOLE

È importante seguire alcune semplici regole che aiutano a non far diventare l’uso del biberon un’abitudine viziata che influisce negativamente sullo sviluppo della buccalità:

  • Non lasciare che il bambino porti a letto il biberon con il latte e lo usi per addormentarsi (l’assunzione di latte prima di dormire può causare anche la comparsa di carie).
  • Non inserire nel biberon altre bevande che non siano latte; in generale, quando si inizia lo svezzamento, se il bambino ha sete iniziare ad utilizzare il bicchierino.
  • Non lasciare che il bambino porti il biberon in giro per la casa e ne abbia libero accesso.
  • Non usare mai il biberon per comodità o per velocizzare i tempi di alimentazione.

Cosa bisogna sapere sull’IGIENE ORALE?

La stimolazione delle gengive favorisce l’eruzione dei denti.
Per stimolare ciò, è importante sensibilizzare la cavità orale con massaggiagengive spazzolino da denti e giochi orali. L’utilizzo di questi strumenti riduce anche il fastidio provato dal bambino nel periodo di eruzione dei denti. L’igiene orale è importantissima fin da subito, utilizzando spazzolini appositi per prevenire carie e problemi ortodontici.
Esistono diverse tipologie di spazzolini con setole morbide da utilizzare a contatto con le gengive (un esempio sono quelli che possiamo inserire sulle nostre dita).

Per aiutare i bambini ad abituarsi a lavare i denti si possono seguire questi passaggi:

  • Proporre prima lo spazzolino solo bagnato con acqua.
    Offrire lo spazzolino come gioco e strumento da esplorare con la bocca
    Prima del dentifricio si può usare acqua e bicarbonato.
  • Successivamente aggiungere poco dentifricio alla frutta diluito con acqua.
  • Dai 2 anni e mezzo proporre solo dentifricio.